SEZIONI NOTIZIE

Tra spalti vuoti, bambole gonfiabili e tifosi virtuali, il calcio prova a ripartire

di Alessandro Tedeschi
Vedi letture
Foto

Non sarà il calcio a cui siamo sempre stati abituati, quello del calore e del colore degli stadi pieni di tifosi, ma è pur sempre calcio. Un calcio che lentamente prova a ripartire dopo i mesi più bui della storia recente. In Germania sono stati i primi e sono arrivati oggi alla seconda giornata dopo la ripresa, in Spagna hanno ufficializzato oggi la ripresa per la settimana dell'8 giugno. In Premier League ed in Serie A sembra ormai tutto pronto per fissare la data della ripartenza, ma resta da attendere ancora qualche giorno.

PUBBLICITÀ

Ma come sta ripartendo il calcio nel mondo? Rigorosamente a porte chiuse e non potrebbe essere altrimenti. In Corea del Sud hanno provato a dare un tocco di colore allo stadio desolatamente vuoto ponendo sugli spalti bambole gonfiabili, vestite con i colori della squadra. Risultato? 80mila euro di multa alla società. E' andata meglio al Borussia Monchengladbach che ha riempito gli spalti con cartonati dei tifosi: un colpo d'occhio niente male che ha fatto sembrare lo stadio meno vuoto nonostante il silenzio rotto solo dalle voci dei giocatori. E così le emittenti televisive hanno provato a trovare un'altra soluzione per far sentire l'incitamento dei tifosi a chi segue la gara comodamente seduto dal divano di casa: cori e tifosi virtuali. Un'idea che può creare l'atmosfera di uno stadio pieno anche se mai potrà dare l'effetto del reale calore di uno stadio pieno che soffre e gioisce insieme alla squadra. Prendiamoci questo primo inizio di calcio, in attesa che si possa tornare al calcio vero, quello che piace a tutti noi.

Altre notizie
Sabato 30 maggio 2020
22:57 Ultim'ora Signori: "Calciatori capricciosi, per Mondiali ed Europei si gioca anche prima delle 18" 22:29 Ultim'ora Ranieri: "Tornare in campo sensazione bellissima. Ai miei dico di stare attenti: non sappiamo se si potrà finire" 21:58 Ultim'ora Caprari su Instagram: "In gruppo in vista della ripresa" 21:31 Ultim'ora Toro, oggi partitella in famiglia: promosso in prima squadra il Primavera Greco 21:00 Ultim'ora Stendardo: "Kulusevski? Se il Parma lo vorrà fino a fine stagione dovrà trovare un accordo con la Juve"
PUBBLICITÀ
20:28 Editoriale Tic Tac, la ripresa è dietro l’angolo. Occhio ai cali di tensione, sarà una competizione tutta nuova. E gli inciampi saranno frequenti 19:59 Ultim'ora Torino: se col Parma sarà batosta, dirigenti pronti a intervenire duramente 19:29 Ultim'ora Aggiornamento Coronavirus: a Parma un solo nuovo caso e nessun decesso 18:59 Ultim'ora Calcagno: "Giocare alle 16 è un problema. Durata contratti? Non possono modificarla enti esterni" 18:30 Ultim'ora Collecchio: oggi lavori di riscaldamento e partita a tutto campo 18:00 Primo piano Faggiano: "Giusto ricominciare. I nostri giocatori hanno dimostrato spirito di appartenenza" 17:31 Ultim'ora Lanini: "Parma opportunità importantissima. Sogno di giocare in A" 17:01 Ultim'ora Cagliari, Giulini: "Speriamo si possa riaprire qualche settore dello stadio già a fine luglio" 16:32 News Thuram sugli ululati razzisti: "Ho subito capito che il problema non ero io, ma chi li faceva" 16:02 News Genoa, Criscito avverte il Parma: "Pronti a ripartire da dove eravamo rimasti" 15:33 Non solo Parma Coppa Italia, c'è l'ok di massima di Spadafora per anticipare di un giorno le semifinali 15:03 News Gravina: "Stiamo cercando di giungere ad un accordo per la proroga dei contratti fino al 31 agosto" 14:35 Non solo Parma Ferrero: "Alla Samp abbiamo avuto 15-17 casi di Covid, ma siamo felici di tornare a giocare" 14:05 News Milan, il debutto di Ibrahimovic dopo il lockdown potrebbe essere col Parma 13:32 News Malagò: "Calcio bravo a voler ripartire senza aggirare gli ostacoli"