SEZIONI NOTIZIE

SPAL come Atalanta e Lazio: dal ritorno in A, mai una vittoria

di Niccolò Pasta
Vedi letture
Foto

Il Parma di Roberto D’Aversa, da quando è tornato in Serie A, è riuscito a rubare punti a tutte le avversarie affrontate almeno tre volte, tranne che a tre squadra: Lazio, Atalanta e proprio la SPAL. E se Atalanta e Lazio fanno parte dell’élite del nostro calcio, e proprio con i biancocelesti qualche settimana fa almeno un pareggio sarebbe stato un giusto risultato, è curioso come gli spallini siano sempre riusciti a prevalere contro i crociati. Lo scorso anno arrivarono due sconfitte molto diverse l’una dall’altra: nel primo confronto, giocato al Dall’Ara di Bologna per l’indisponibilità del Mazza di Ferrara, la squadra di Semplici si impose per 1 a 0, grazie ad una bellissima rete di Antenucci, che suggellò una gara che i biancazzurri avevano meritato di portare a casa. La gara di ritorno invece fu il crocevia del finale di stagione delle due squadre: i crociati, avanti 2-0 grazie alla doppietta di Inglese, subirono la rimonta della SPAL negli ultimi venti minuti di gara, che ribaltò il risultato in un 2-3 che diede il “la” ad una serie di risultati positivi per la squadra di Semplici, che riuscì a festeggiare la salvezza con ampio anticipo.

PUBBLICITÀ

Al contrario, quella sconfitta segnò l’inizio del declino del Parma, che dopo un girone d’andata straordinario, cominciò a faticare, complici anche gli infortuni di uomini chiave come Inglese e Gervinho, che proprio contro la SPAL esordì in A in maglia crociata. Si arriva infine alla gara di andata di questa stagione, uno scialbo 1-0 firmato Petagna, in una delle (pochissime) gare mal giocate dal Parma. Domenica, in un’atmosfera sicuramente diversa visto lo stadio vuoto, la squadra di D’Aversa, che sarà guidata dal suo vice Tarozzi vista la squalifica del tecnico nativo di Stoccarda, punterà ai tre punti, per dare una sorta di colpo di grazia alla squadra di Di Biagio, ultimissima in classifica, e “vendicare” gli ultimi tre incroci.

Altre notizie
Mercoledì 1 Aprile 2020
19:27 Ultim'ora Graziani: "Leggo di presidenti che vogliono riprendere. Ma dove vivono?" 19:00 Ultim'ora Brambati: "Lo sport deve seguire il governo. No playoff, sì al taglio stipendi" 18:35 News Paganin: "Difficile terminare la stagione. Meglio pensare alla prossima" 18:10 SocialParma Scomparso il nonno di Colombi. Il portiere: "Grazie per tutto quello che ho imparato da te" 17:43 News Comunicato UEFA: rinviate o cancellate tutte le competizioni
PUBBLICITÀ
17:15 Primo piano Gravina: "La priorità è terminare i campionati. Annullamento ipotesi complicata" 16:46 News UEFA, la priorità è quella di terminare tutti i campionati nazionali. Coppe europee a luglio e agosto 16:18 SocialParma Arrigo Sacchi compie 74 anni: gli auguri del Parma all'ex tecnico 15:50 News Cagliari, Giulini: "Lasciamo che siano i tifosi a decidere se terminare o meno la stagione" 15:22 News Compensi agli agenti, Parma dodicesimo: i crociati spendono più di Lazio e Torino 14:53 News Sassuolo, Carnevali: "Fiducioso sulla conclusione del campionato" 14:24 News Cannavaro: "Che giocassi al Parma o alla Juve, il mio segreto è stato la sicurezza" 13:56 News Tanti auguri a Barillà: il centrocampista crociato oggi compie 32 anni 13:28 News Frey: "Se dovessi rientrare nel calcio, lo farei solo per la Fiorentina" 13:00 News Genoa, Preziosi: "No a playoff e playout. Il campionato può essere annullato" 12:31 News Il piano Marshall della FIFA: 2.5 miliardi per salvare il calcio 12:05 News Ora la Serie A prova a fissare le date: fine maggio la ripartenza? 11:39 News Cagliari, Giulini: "Lasciamo che siano anche i tifosi a decidere sulla ripresa del campionato" 11:12 News Amauri: "Alla Juve al top. Fu difficile accettare Parma, ma ci salvammo" 10:42 News Tagli agli stipendi: venerdì il prossimo incontro. Si va verso la linea Juventus