Santacroce: "Se a Parma ci fosse stata l'unione di intenti che c'è ora al Cuneo, forse ci saremmo salvati"

di Vito Aulenti
Vedi letture
Foto

Intervenuto sulle colonne di Tuttosport, Fabiano Santacroce si è soffermato sulle differenze tra le difficoltà societarie attuali del Cuneo e quelle del Parma nel 2015: "A Parma non c'era questa unione di intenti. Se ci fosse stata, avremmo potuto riuscire a salvarci. Però, a dire il vero, la situazione là fu ancora più surreale. Qui, al netto degli errori della proprietà, ci sono un grande gruppo con l'allenatore e una parte della dirigenza che si è compattato come non mai".


Altre notizie