Malesani: "Deriso sui social, speravo di finire meglio la mia carriera"

di Alessandro Tedeschi
articolo letto 1051 volte
Foto

L'ex allenatore crociato Alberto Malesani, il tecnico delle 3 coppe in 100 giorni nella stagione 1998/99, si è lasciato andare ad un duro sfogo sulle righe del Corriere dello Sport: "Pensavo di finire meglio la mia carriera. Volendo dare una spiegazione anche a me stesso, ho fatto per la prima volta dei sondaggi per capire perché nessuno mi contatta più per allenare. E' caduta la stima nei miei confronti, qualcuno mi ritiene a fine corsa o ha voluto che la mia carriera finisse. Le colpe principali sono le mie, il mio sistema di lavoro non è adatto a esperienze brevi, il mio modo di fare e insegnare calcio ha bisogno di più tempo". Una parola poi sui social, sui quali Malesani è diventato una "icona" con i video delle sue conferenze: "I social mi hanno rovinato. Sono stato giudicato per le immagini e non per il lavoro che ho fatto sul campo come avrebbe dovuto essere, le mie esternazioni, le mie espressioni, il mio modo di essere persona e di evidenziare la passione per il calcio sono stati ripresi dai social e di conseguenza sono stato deriso e sbeffeggiato".


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy