LIVE! PArmA dopo tre anni. Squadra in piazza, comincia la festa!

di Redazione ParmaLive
articolo letto 5313 volte
Foto

3.04 - Intanto iniziano ad arrivare le prime pagine dei quotidiani sportivi in edicola tra una manciata di ore. Ecco i titoli nei riquadri in prima pagina:
Gazzetta dello Sport: "Parma da impazzire. 3ª promozione di fila, ritorno in A da record. Impresa all'ultimo turno di Serie B".
Corriere dello Sport: "Il Parma in A. Frosinone choc. Longo ai playoff: 2-2 col Foggia. Emiliani promossi"
Tuttosport: "Storico Parma: è A! Beffa Frosinone".

2.16 - La squadra è finalmente arrivata in Piazza Garibaldi e ora la festa può finalmente iniziare! Ecco il video del nostro inviato: 

E dopo la prospettiva dei tifosi, ecco quella della squadra, stessa scena: 

1.21 - Marco Ferrari, tra i fondatori del progetto Parma Calcio 1913, ha commentato così, su Facebook, la vittoria di stasera e del campionato: "Questa vittoria nasce da tanti momenti duri. Quando fuori era tempesta, chi ha continuato a credere nel lavoro e in un gruppo di uomini veri, senza cercare alibi o scorciatoie, ha seminato i frutti che si raccolgono oggi. L’emozione di oggi mi restera’ dentro per tutta la vita. Penso a chi con la sua disponibilità e il suo impegno, ci ha permesso di fare questa impresa: li abbraccio tutti forte. Parma - tutta insieme - ha scritto la storia e dimostrato che questa città unica - quando rema dalla stessa parte - è capace di imprese straordinarie. Grazie a chi non ha mai mollato un centimetro. In campo, in panchina, in ufficio. Davanti e dietro le quinte. E grazie a chi, nel momento più duro, ha creduto ancora in noi e ci ha dedicato uno striscione che ci ha dato la forza per ripartire. E’ stato un gran bel viaggio! #progettofenice  #2 anni 9 mesi 18 giorni #missionecompiuta".

00.56 - "siAmo tornAti A cAsA!!!!!!". Con questo breve ma significativo post pubblicato sul proprio profilo Facebook, capitan Alessandro Lucarelli ha celebrato il ritorno nella massima serie del Parma, club che ha trascinato dai campi di periferia della Serie D al grande palcoscenico della A, rendendosi protagonista di un'impresa tanto unica quanto speciale.

00.45 - In Piazza Garibaldi spuntano anche bandiere del Foggia, che spettacolo!

00.33 - Dopo i tanti post di gioia dei suoi compagni di squadra, arriva anche quello di Riccardo Gagliolo, difensore gialloblu che questa sera non è potuto scendere in campo a La Spezia per squalifica: "Poporopo poporopo!!!! Ce ne AndiAmo in serie A", scrive sui social l'eclettico italo-svedese. E quanto è contato, a bocce ferme, il suo gol contro il Bari di una settimana fa. 

00.18 - Mister Roberto D'Aversa è intervenuto anche ai microfoni di Sportitalia. Il tecnico del Parma festeggia così la promozione in A della sua squadra: "Nonostante tante vicissitudini, tanti episodi negativi io ci ho sempre creduto. Questi ragazzi si meritano questo traguardo”, le parole di gioia dell'allenatore gialloblu.

00.05 - La profezia di Ceravolo, quasi inquietante. Sul proprio account Instagram, la Belva Fabio Ceravolo mostra un paio di scarpette con la scritta "Serie A" che aveva preparato appositamente per la gara di La Spezia, dimostrando così di aver creduto in questa promozione diretta nonostante fossero pochissime le chance di festeggiare già stasera: "Ops l’avevo previsto serie AAAAAAAAAAAAA".

 

Ops l’avevo previsto serie AAAAAAAAAAAAA

Un post condiviso da Fabio Ceravolo (@cerobelva9) in data: Mag 18, 2018 at 2:07 PDT

00.04 - Cresce l'attesa per la squadra in Piazza Garibaldi, ecco la testimonianza del nostro inviato: 

23.55 - Intervenuto ai microfoni Sky, il noto giornalista Gianluca Di Marzio parla così dell'immediato futuro del Parma: "La società è sicuramente forte, i capitali ci sono. Ora dovrà essere bravo Faggiano, che quest'anno ha difeso D'Aversa quando era stato criticato. Il ds ha garantito per lui e D'Aversa si è preso una bella rivincita. Ciciretti? Torna al Napoli, ma se non dovesse avere lo spazio giusto, io penso che rimarrebbe volentieri a Parma. Buffon? Sarebbe un finale romantico e affascinante di una bella storia, però è difficile. Parma però potrebbe essere la conclusione ideale per lui se dovesse scegliere il cuore".

23.41Maurizio Stirpe, presidente del Frosinone, ha parlato ai microfoni di Sky della delusione dell'ambiente dopo la promozione sfumata proprio negli ultimi minuti: "Cosa ho detto negli spogliatoi? In questi momenti si dice quel che si pensa. Abbiamo fatto un grande campionato, i giocatori hanno dato tutto, e ci sono meriti da parte dell'avversario e demeriti nostri. Può essere crudele la legge del calcio, ma bisogna saper accettare le sconfitte. Ripartiamo dalle cose buone viste durante la stagione e negli ultimi due anni, ripartiamo dalla consapevolezza delle nostre qualità. Purtroppo stasera non siamo riusciti a ottenere un risultato positivo".

23.38 - Altre testimonianze da Spezia, il piccolo Matteo Lucarelli si è infilato nello spogliatoio per la festa finale, ecco il suo video social: 

 

A...NDIAMOOOOOOOOOOO!

Un post condiviso da 6 (@matte6lucarelli) in data: Mag 18, 2018 at 2:32 PDT

23.34 - Il Foggia, vero protagonista di oggi, festeggia con Antonio Junior Vacca la promozione in Serie A del suo ex regista: questo il video pubblicato dal club rossonero sul proprio account Instagram

23.32 - Nonostante le tante chiacchiere da bar sul presunto disimpegno del Foggia e le polemiche della vigilia sulla chiusura dello "Stirpe" ai tifosi pugliesi, il club rossonero ha giocato fino all'ultimo la propria partita contro il Frosinone strappando all'ultimo secondo un pari inutile per la propria classifica ma che ha regalato la Serie A al Parma. Così, sui propri canali social, la squadra di Stroppa ha scelto di esprimersi: "Il Foggia onora il calcio":

23.28 - Il parmigiano doc Marcello Gazzola, intervistato da Sky, commenta con soddisfazione ed emozione il ritorno in A della squadra ducale: "E' la stessa data della promozione in A del Sassuolo: ho fatto un tatuaggio per quella, ne farò uno anche per questa col Parma. E' un sogno. Questa promozione è storica per diversi motivi: è la terza di fila, è qualcosa di grandioso. Per me che sono parmigiano, poi, ha tutto un sapore diverso, sono sempre stato un tifoso crociato".

23.26 - Altro commento a caldo di un emozionatissimo capitan Alessandro Lucarelli, il quale celebra così la terza promozione di fila della squadra ducale: "Le difficoltà che abbiamo avuto noi non le ha avute nessuno, ma abbiamo sempre tenuto botta. C'è da ringraziare anche il Foggia, che ci ha fatto un regalo grandissimo. Neanche nel sogno più bello avremmo potuto immaginare un finale così. Siamo contentissimi. Squadra da confermare in blocco? Per quello che hanno fatto i ragazzi, sì. Però deciderà chi di dovere".

23.23 - Sembrava impossibile, un sogno sfumato, invece è tutto vero. Per il Frosinone un incubo, per il Parma è tempo di festeggiare: in Piazza Garibaldi è già tutto pronto per l'arrivo della squadra, ecco le foto del nostro inviato. 

23.19 - Mini rassegna stampa dai siti che hanno sottolineato l'impresa del Parma, prima squadra a tornare in Serie A con una cavalcata di tre anni, assolutamente incredibile. Di seguito i titoli e le immagini dei siti internet più importanti di network e quotidiani italiani:

Gazzetta dello Sport: "Parma, la notte dei miracoli. All'89' è tornato in Serie A!"
Corriere dello Sport: "Il Parma torna in Serie A. Beffa Frosinone all'89'"
Sky Sport: "Harakiri Frosinone. Il Parma è promosso in Serie A"
Sport Mediaset: "Triplo salto per il Parma: è Serie A. Festa in Emilia, dramma Frosinone"
Tuttosport: "Frosinone, solo 2-2: il Parma è in A!"

23.17 - Il centrocampista del Parma Jacopo Dezi esprime ai microfoni Sky la propria gioia per l'importante traguardo raggiunto con la propria squadra: "Se resto in A col Parma? Speriamo di sì, era il mio sogno. La cosa più bella di questa stagione? Ci abbiamo sempre creduto, ci siamo meritati la promozione",

23.15 - Il direttore sportivo crociato Daniele Faggiano, intervenuto ai microfoni Sky, parla così al termine della vittoria di La Spezia che sancisce il ritorno in A della squadra: "Siamo felicissimi. Questa vittoria nasce da una società importante, seria, che ha voglia di far bene. Ma nasce anche dalla passione mia e di tutti. Io non mi capacito ancora di quello che abbiamo fatto, ma va bene così. Me la godo. D'Aversa? Ha un contratto. E' stato un grande, ci ha creduto più di me. Mi ha dato grande carica, ha lavorato sempre alla grande, anche quando i risultati non arrivavano. E' un grande uomo, lo stiamo plasmando. Tutti hanno imparato da Lucarelli, ma anche Lucarelli ha imparato da tutti. Ha detto che smette? Era ora, ha dei figli (ride, ndr)".

23.09 - Potrebbe esserci una festa notturna al Tardini, stando a quanto riferisce Sky. Il Parma sta provando ad organizzare una riapertura dell'impianto in vista dell'arrivo della squadra: prima però una tappa in Piazza Garibaldi, sede storica dei festeggiamenti della squadra sin da quando ha vinto la Serie D. 

23.08 - Emanuele Calaiò si presenta frastornato ai microfoni di Sky dopo il successo che ha riportato il Parma in Serie A, in un convulso finale di gara che ha visto i crociati esultare per il risultato del Frosinone più che del proprio: "Queste sono lacrime di gioia e tensione, per tutta la stagione altalenante. Tre mesi fa eravamo fuoi dai playoff, poi abbiamo vinto una due o tre partite e ci siamo ritrovati al secondo e al terzo posto. Io ancora non ci credo che il Frosinone abbia pareggiato, sono felice che di aver aiutato il Parma come avevo fatto col Napoli. Futuro? Io li voglio aiutare anche in Serie A, ho un altro anno di contratto e voglio rimanere in questa città meravigliosa".

23.06 - Intervistato ai microfoni di Sky, il tecnico crociato Roberto D'Aversa commenta così la clamorosa promozione in A del suo Parma: "Si è realizzato un sogno, abbiamo fatto un finale di campionato incredibile. Sembrava impensabile tutto ciò, ma complimenti ai ragazzi e a questo pubblico, che ci ha fatto capire che tutto era possibile. Io sapevo che il Foggia avrebbe dato filo da torcere al Frosinone. Tre promozioni di fila? Dedico questa serie A alla mia famiglia".

23.03 - E' arrivato anche un messaggio da un tifoso importantissimo, come Gigi Buffon, che ieri ha annunciato l'addio alla Juve. "Grande Parma", si legge sul suo account. 

23.01 - L'attaccante gialloblu Fabio Ceravolo, intervenuto a Sky, commenta così la promozione in A del suo Parma: "Per me non è iniziato bene l'anno, poi fortunatamente abbiamo concluso in bellezza. Nessuno si aspettava questa promozione, ma è stata meritata. Sapevamo di essere veramente forti sulla carta, ma ci abbiamo messo un po' per trovare le giuste misure".

22.58 - Di seguito il commento a caldo del club sul proprio account Twitter: "Tre anni fa ci davano per morti: si sono sbagliati". 

22.55 - Intervenuto ai microfoni Sky, capitan Alessandro Lucarelli ha così parlato al termine della gara di La Spezia che ha regalato la promozione in A al suo Parma: "Abbiamo fatto un'impresa incredibile, non ci posso credere. Abbiamo fatto una roba fuori dal mondo, non potevamo immaginare un finale così. Sembrava tutto perso ad un certo punto, poi è arrivato il boato del pubblico. E' tutto un sogno. Questo percorso è iniziato ad Arzignano tre anni fa davanti al nostro splendido pubblico. Abbiamo avuto dei momenti di difficoltà, ma non abbiamo mai mollato. Sono orgoglioso di essere il capitano di questi splendidi tifosi. Ora posso anche smettere, vediamo. Ora pensiamo a festeggiare"

22.50 - Il Parma è tornato in Serie A: al termine di una serata densissima di colpi di scena, il Foggia ha fermato il Frosinone consentendo al Parma di completare il sorpasso in extremis e venire promosso in massima divisione. Alle spalle delle due gialloblù il Palermo, ma non è la notizia di giornata. I crociati stanno festeggiando a La Spezia, noi proveremo a far vivere a tutti i tifosi che non sono al Picco le emozioni di questa serata storica con il nostro LIVE

 


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy