Carmignani: "Conta il risultato e muovere la classifica, non il modulo"

di Redazione ParmaLive
Vedi letture
Foto

Gedeone Carmignani, ospite di sportparma.com, analizza così il percorso dei ducali dopo il pareggio di Reggio Emilia: "L’importante è muovere la classifica, al di là delle prestazioni. In questo momento non facendo vittorie la classifica dipende anche dagli altri. Se vinci non ti interessa quello che fanno gli altri, ma se pareggi o perdi devi guardarti alle spalle. Per un discorso completo sulla classifica però bisogna aspettare Atalanta-Empoli di questa sera: una clamorosa vittoria dell’Empoli a Bergamo potrebbe riscrivere il finale di stagione. L’Atalanta è in condizione psico fisica eccezionale e per me resta la favorita per il 4° posto; comunque è sempre una partita da giocare, tra due squadre che giocano a bene a calcio".

La sfida di ieri: "Col Sassuolo è stata una partita giocata tra due squadre stili diversi. Sassuolo molto possesso palla, il Parma chiuso, occupando tutti gli spazi difensivi, cercando di ripartire. Naturalmente tutto questo dipende dalle caratteristiche dei giocatori che hai a disposizione e dal lavoro svolto in estate. E’ difficile che il Parma possa giocare diversamente da così. Il Sassuolo ha creato di più, Sepe è stato bravo, anche se l’occasione più grande l’ha avuta il Parma con il rigore di Ceravolo. Il modulo? Salvo situazioni di emergenza, è inutile cambiare il modo di giocare a un mese e mezzo dalla fine del campionato. Ora conta solo il risultato, non il sistema di gioco. D’Aversa deve cercare di ottenere il meglio dal gruppo che ha a disposizione.

Quella al Milan: "Sarà una partita difficile per il Parma ma anche per il Milan. La squadra di Gattuso ha grandi motivazioni dopo la vittoria con la Lazio. Il Milan giocherà solo per vincere se vuole inseguire il sogno Champions, anche perché la classifica è molto corta, le pretendenti al quarto posto sono agguerrite. Dal punto di vista tattico sarà una partita più congeniale per il Parma, sperando di avere i giocatori nelle condizioni migliori, su tutti Gervinho”.


Altre notizie