SEZIONI NOTIZIE

Faggiano: "Giusto ricominciare. I nostri giocatori hanno dimostrato spirito di appartenenza"

di Vito Aulenti
Vedi letture
Foto

Intervenuto sulle frequenze di Rai Radio 1 nel corso della trasmissione "Sabato Sport", il direttore sportivo crociato Daniele Faggiano ha così parlato della ripresa della stagione 2019-2020: "E' giusto ricominciare, seppur con le dovute precauzioni. Il presidente Gravina ha dato forza a tutti. Spero che questa difficile situazione ci renda tutti più compatti".

La perdita di 500 milioni di euro, però, rimane.
"Le perdite ci sono state e ci saranno, anche perché giocheremo a porte chiuse. Molte volte mi chiedono se cambierà il mercato: la verità è che cambieranno i soldi. I giocatori del Parma hanno fatto un sacrificio, tagliandosi lo stipendio e dando così un segnale importante di appartenenza alla società".

I giocatori dovranno rinunciare anche alle ferie estive.
"I calciatori sono dei lavoratori, molte persone quest'anno non andranno in vacanza. E' un anno di sacrifici, speriamo sia solo quest'anno così".

PUBBLICITÀ

Si ricomincerà, ma non sarà un vero e proprio ritorno alla normalità.
"No, però se non ripartiamo, non si ricomincerà mai. Non è per nulla bello giocare senza pubblico, tuttavia se vogliamo bene al nostro lavoro dobbiamo andare avanti".

Non c'è il rischio di pregiudicare la prossima stagione? Qualcuno dice che, nelle tempeste, le navi grandi resistono e quelle medio-piccole sono più danneggiate.
"Qualcuno, quando parla, lo fa per interesse personale. Quando ero a Trapani ci hanno fatto giocare il 16 agosto alle tre di pomeriggio, adesso vedo tutti lamentarsi per il caldo. Io ci ho già giocato, adesso ci giochiamo tutti, non vedo dove sia il problema. Quello che voglio dire è che si trova sempre un problema, ma non si capisce che se non si dovesse giocare sorgerebbero altri problemi".

E' giusto, secondo lei, ripartire con la Coppa Italia?
"Siamo reduci da una pandemia, dobbiamo prendere tutto quello che viene. E' difficile giocare tante partite in pochi giorni, però in campionati stranieri lo fanno tranquillamente e, secondo uno studio, ci sono anche meno infortuni rispetto al nostro torneo. Bisogna fare di necessità virtù".

Altre notizie
Lunedì 13 luglio 2020
23:45 Primo piano Serie A, l’Inter vince in rimonta il posticipo sul Torino 23:35 Ultim'ora I disegni dei piccoli crociati negli spogliatoi gialloblù: nasce la Crociatini Week 23:15 Ultim'ora Kurtic: dopo 15 presenze arriva il primo sigillo in gialloblù 22:40 Ultim'ora Bologna, che amarezza: mai nella storia due gol subiti nel recupero 22:12 Ultim'ora Milan, per Pioli gara da ex: in gialloblù il minor numero di vittorie in Serie A
PUBBLICITÀ
21:45 Ultim'ora Parma, la salvezza matematica può arrivare già tra 48 ore 21:18 Ultim'ora Mercato in uscita: il Gubbio in lizza per Michele Fornasier 20:49 Primo piano Bobby English rinasce, 9 mesi dopo: tra caviglia, quarantena e Finlandia 20:22 Ultim'ora AD Sky: "Diritti tv? Si tornerà al 2015, quando nessuno aveva l'esclusiva" 19:55 Ultim'ora Milan, Ibrahimovic contro il Parma toccherà quota 100 in rossonero 19:26 Ultim'ora Sconcerti: "Rigori? Ormai i giocatori mirano le mani degli avversari" 18:58 Ultim'ora Milan, dopo la serata a Napoli subito mattinata di lavoro in Lombardia 18:29 Primo piano #ParlaCrociato: bene Inglese, un po' meno il resto del match 18:02 Ultim'ora Collecchio: defaticante per chi ha giocato ieri, esercizi e partitella per gli altri 17:34 Ultim'ora Rigori contro, solo il Lecce ne ha subiti più dei crociati 17:06 Ultim'ora Infermeria, Scozzarella va Ko: lesione al muscolo soleo sinistro 16:40 Ultim'ora Il Potenza a Parma. Per battere la Reggiana ai playoff 16:14 Ultim'ora Parma-Bologna, la photogallery del pareggio in extremis dei crociati 15:48 Ultim'ora La riflessione di Lucarelli: "Pensa cosa sarebbe successo ieri con lo stadio pieno..." 15:24 Primo piano Assemblea di Lega: al lavoro per la riapertura degli stadi. Il segnale Sky non verrà oscurato