SEZIONI NOTIZIE

Il buio è arrivato, era solo questione di tempo. Ora via al repulisti e Krause costruisca finalmente la sua squadra

di Niccolò Pasta
Vedi letture
Foto
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Il giorno che purtroppo sapevamo stava per arrivare è arrivato ieri. Il Parma è in Serie B, retrocede dopo una stagione disastrosa, come l'ha definita il direttore sportivo Marcello Carli, in cui non ha funzionato nulla. Tanti, troppi gli errori commessi, in campo e fuori, così come tanti sono i colpevoli per come quest'anno è terminato, dalla dirigenza, alle due guide tecniche e ai calciatori che, spiace dirlo, hanno giocato per tutta la stagione indossando una maglia senza onorarla, e non per le prestazioni, perché lo sport è fatto di vittorie e di sconfitte, ma per l'amor proprio che è mancato per tutto l'anno. 

Retrocedere non è una vergogna. Come ho detto, lo sport è anche questo, è anche sconfitte, è anche congratularsi con l'avversario che è stato più bravo di te e che ha saputo sfruttare le occasioni. Ma retrocedere in questa maniera qui, beh, farebbe vergognare chiunque. Una stagione disgraziata di cui non voglio nemmeno approfondire i numeri, già letti e citati più volte, e per cui non voglio nemmeno trovare i maggiori colpevoli, perché tutti, secondo me, hanno le stesse colpe: da un direttore sportivo che ha sbagliato ogni scelta, a due tecnici che non hanno capito la rosa e la sua fragilità, seppure in modi diversi. Una squadra apatica che, purtroppo, in più circostanze ha dato l'idea di non essere poi così coinvolta e un presidente, a cui - ripeto - andrebbe fatta una statua, ma che forse è stato troppo morbido. 

Ripartire. Dai giovani, dai vecchi, non mi interessa molto. Bisognerà ripartire da chi crede in questo progetto e da chi, soprattutto, dimostri di onorare la maglia e vestire i colori di una piazza che merita di più di quanto visto fin qui. Personalmente credo poco a quanto si è detto in questi giorni: la politica del "decido io chi resta e chi va" mi piace, la condivido al 300%, ma è veramente attuabile nel calcio di oggi in mano ai procuratori? Il presidente Krause ha la forza, è vero, di trattenere chiunque, anche forzando la mano, ma vale davvero la pena trattenere chi vuole andare? In estate è successo, e abbiamo visto le risposte in campo. Eviterei. 

Farei di tutto per trattenere alcuni giocatori, questo sì, dai due rumeni Man e Mihaila, Sohm, Busi, i gioiellini "nati" in casa nostra come Camara, Traoré, Balogh. Cercherei di convincere Juraj Kucka, il vero capitano del Parma, ma allo stesso tempo lo lascerei libero di scegliere: lui, sì, merita di farlo. Ripartirei da Dierckx, confermerei Simone Iacoponi, Gaston Brugman, Simone Colombi e anche Andreas Cornelius: chi vi scrive - e chi mi ha letto in questi mesi lo sa - non è un grande estimatore del danese che però ha dimostrato di tenere alla causa, cosa che purtroppo in tanti non hanno fatto. Vincere un campionato di B non è una passeggiata, ma se costruisci la squadra più forte alla fine vieni promosso, è così. Il presidente Krause ha finalmente iniziato a costruire la sua squadra, quella vera, con dirigenti scelti da lui e non trovati al suo arrivo e da adesso in avanti inizierà veramente il suo Parma. Serviranno scelte forti, ma saranno necessarie. La luna di miele è finita, può capitare un anno storto in cui tutto gira male, ma l'obiettivo deve essere quello di tornare il prima possibile dove il Parma merita. 

Altre notizie
Venerdì 14 maggio 2021
23:00 News Aggiornamento Coronavirus: +92 casi a Parma, nessun decesso 22:33 Ultim'ora Bressan: "Il Cagliari ha svoltato la stagione con la vittoria con il Parma" 22:07 Ultim'ora Sconfitte subite nei minuti di recupero: con la Lazio la sesta del campionato 21:40 Ultim'ora Sassuolo, allenamento pomeridiano in vista del Parma. Magnanelli a parte 21:13 Primo piano Verso Parma-Sassuolo: D'Aversa perde anche Osorio. Nei neroverdi torna Djuricic
20:45 News Collecchio: attivazione, giochi di posizione e partita su campo ridotto 20:21 Ultim'ora Salgono gli infortunati: ko anche Osorio. Trauma distorsivo per il difensore 20:00 Statistiche I precedenti del Parma con Piccinini: sette partite, mai sconfitti 19:34 Avversario Sassuolo da Europa in trasferta: sarebbe sesto in classifica 19:10 Interviste Krause: "Sto ricevendo tanto affetto che forse non merito. Fatto tutto il possibile per il Parma" 18:45 News Lazio, Inzaghi: "Derby non è una gara come le altre. Col Parma ci abbiamo creduto fino alla fine" 18:18 News Genoa, Regno: "La vittoria di Parma ci ha fatto credere nella salvezza. E' stata importantissima" 17:51 Mercato Nicolussi Caviglia potrebbe ripartire dal Pisa: forte l'interesse dei toscani 17:25 Interviste Krause: "Parma progetto a lungo termine. Stadio? Importante, ma non posso mettere la curva in un lounge box" 16:57 Avversario Sassuolo, De Zerbi pronto a rilanciare Djuricic e Maxime Lopez dall'inizio 16:31 News Crotone, Ursino: "L'anno prossimo la Serie B sarà una sorta di A2" 16:05 Avversario Il Sassuolo sogna l'Europa: i tre punti a Parma saranno fondamentali 15:37 Statistiche Parma-Sassuolo, i precedenti al Tardini: bilancio in leggero vantaggio per i crociati 15:10 Interviste Krause: "Innamorato del Parma, voglio tramandare ai bambini la mia passione" 14:43 News Fiorentina, Commisso: "Quanto ha pagato il Parma Krause? Io ho messo 350 milioni qua"