SEZIONI NOTIZIE

Polemiche post Milan-Lazio: i rossoneri glissano sul caso Bakayoko-Acerbi

di Mattia Bottazzi
Vedi letture
Foto

In seguito ad uno scambio social di battute tra Francesco Acerbi della Lazio ed alcuni giocatori del Milan, al termine del match vinto dai rossoneri sabato sera Tiemouè Bakayoko e Frank Kessiè hanno mostrato la maglia del difensore biancoceleste, appena scambiata, durante i festeggiamenti. Un gesto che ha scaturito molte polemiche, e che è stato così glissato da un comunicato ufficiale della società in vista della sfida col Parma. "AC Milan intende ricostruire i fatti successivi all'incontro della 32ma giornata di campionato fra Milan e Lazio ed esprimere qualche precisazione. I giocatori rossoneri, a fine partita, si sono recati sotto la curva Sud dello stadio di San Siro per salutare il pubblico. È consuetudine si avvicinino agli spalti per un ringraziamento finale. Ieri sera, Tiémoué Bakayoko ha raggiunto i compagni sotto gli spalti con la maglia di Francesco Acerbi, avendo poco prima sportivamente effettuato lo scambio di casacche e l'ha mostrata per pochi secondi (insieme a Franck Kessie) al pubblico nel solo intento di celebrare una vittoria importante senza finalità di scherno, né intenti aggressivi o anti-sportivi: un'innocente, ingenua risposta allo scambio amichevole di tweets con Acerbi nei giorni che avevano preceduto la gara. Lo dimostra la dinamica di quanto avvenuto, le espressioni dei giocatori, la totale assenza di fischi o di altri elementi negativi. A conferma di ciò, nel constatare che questo episodio, davvero innocente, avesse poi generato il dispiacere personale di Francesco Acerbi (collega che tutti i giocatori del Milan rispettano) sia Tiémoué che Franck si sono pubblicamente scusati con lui. E come gesto innocente lo ha del resto, lucidamente, interpretato anche lo stesso Direttore Sportivo della Lazio, Igli Tare, che a fine gara ha dichiarato che si è trattato di uno "sfottò che fa parte di una partita accesa, non dobbiamo dargli grande importanza". Il Milan è fondato su valori come rispetto (in campo e fuori) equità, inclusione: Tiémoué e Franck conoscono, condividono ed esprimono quei valori tutti i giorni".


Altre notizie
Giovedì 20 Giugno 2019
14:02 Ultim'ora Monopoli, difficile arrivare a Vacca. Ma resta un obiettivo 13:38 Ultim'ora Con Kanoutè al Parma, Galano e Da Cruz verso Pescara 13:13 Ultim'ora Srna rifiuta Parma e Hajduk Spalato. Il terzino verso il ritiro 12:49 Primo piano Il futuro di Luca Siligardi: salvo offerte irrinunciabili sarà ancora crociato 12:24 Ultim'ora Napoli, prima le cessioni. Partiranno in sei: Rog e Ounas verso Parma 12:01 Ultim'ora Piace Donsah, centrocampista del Bologna: effettuati i primi sondaggi 11:36 Ultim'ora Trattativa ai dettagli per Sprocati all'Hellas Verona 11:10 Mercato Chiusura in arrivo per Kanoutè dal Pescara 10:45 Primo piano Il futuro di Jacopo Dezi: addio vicino, la Serie B lo (ri)chiama 10:20 Mercato Nei prossimi giorni incontro per Balotelli, e si segue anche Mancuso
09:56 Mercato Repubblica - Laurini in uscita da Firenze: andrà al Parma 09:31 Mercato Il Parma prende Kulusevski dall'Atalanta: arriva in prestito 09:04 La Rassegna Stampa L'apertura di Tuttosport: "Sarri, c'è Rabiot!" 08:35 La Rassegna Stampa Gazzetta di Parma: "Il sogno di mezza estate è sempre Balotelli". Ma spunta l'idea Mancuso 08:07 La Rassegna Stampa L'apertura del Corriere dello Sport: "Sarri da CR7" 07:40 La Rassegna Stampa L'apertura de La Gazzetta dello Sport: "Minitalia ora rischia". E il Parma va su Kulusevski
Mercoledì 19 Giugno 2019
23:52 Mercato Sportitalia - Frattali vicino al Bari 23:32 News Under 21, 90 minuti in campo per Bastoni e Dimarco 23:04 Mercato Non sarà a Parma il futuro di El Kaddouri: vicinissimo allo Standard Liegi 22:36 Settore Giovanile Under 13, tredicesimo posto al Torneo Città di Limite e Capraia