Tour des Stades - Il leggendario "Olimpico" di Torino

di Nico D'Agostino
articolo letto 123 volte
Foto

Ancora uno stadio storico per questa trasferta del Parma, che domani pomeriggio sfiderà il Torino all'Olimpico.

Storia - Originariamente intitolato a Mussolini, venne costruito per ospitare i Giochi Littoriali dell'anno XI, svoltisi nel 1933 e i Campionati Internazionali Studenteschi per divenire la casa della Juventus. Infatti, il Torino a quell'epoca giocava nel vecchio "Filadelfia" e si trasferì soltanto all'inizio degli anni '60 quando l'impianto aveva già assunto il nome di "Comunale". L'impianto fu usato fino al 1990, quando venne rimpiazzato dal nuovo Stadio delle Alpi costruito in occasione dei Mondiali di Calcio. Negli anni in cui non venne più utilizzato come impianto casalingo dalle prime squadre, l'impianto cadde in uno stato di abbandono e degrado, complice la carente manutenzione. Nel 2002, in seguito ad un'accordo con il Comune, lo stadio viene assegnato al Torino per la cifra di 6 milioni di euro in cambio dell'impegno a ristrutturarlo e a renderlo operativo in tempo per ospitare le cerimonie di apertura e chiusura dei XX Giochi olimpici invernali. Tuttavia, nel 2005, in seguito ai problemi finanziari che hanno portato al fallimento della società granata, il Comune di Torino è tornato proprietario dell'impianto e ha dovuto provvedere in proprio al completamento della ristrutturazione ed assumendo il nome di "Olimpico". Dal 2011 ospita soltanto le partite dei granata dopo l'inaugurazione del nuovo stadio della Juventus, tanto da spingere nell'aprile 2016 la municipalità torinese a ridenominare l'impianto alla memoria del Grande Torino scomparso nella tragedia di Superga.

Struttura - Costruito su pianta ovale, l'impianto dispone di una totale copertura dei posti a sedere e ha visto, nel corso degli anni, la rimozione dell'originaria pista d'atletica. Tre sono gli anelli su cui si innalza la struttura e un terzo del rivestimento della copertura è realizzato in materiale plastico semitrasparente, in maniera da evitare il più possibile che l'ombra proiettata dalla stessa possa danneggiare il tappeto erboso a causa della minore insolazione.

Numeri - L'Olimpico Grande Torino conta una capienza di 28.177 posti, mentre il terreno di gioco in erba naturale misura 105 metri di lunghezza per 68 di larghezza.

Settori - Curva Maratona (Nord) sede del tifo granata più caldo; Curva Primavera (Sud); Distinti Granata; Tribuna Granata; Settore Ospiti.

Varie - Lo stadio è stato sede di numerose manifestazioni extrasportive, come i concerti di Bob Marley, Rolling Stones, Michael Jackson, Pink Floyd, Madonna, Bruce Springsteen, U2, Coldplay, Muse, Vasco Rossi, Jovanotti e tanti altri. Inoltre, ha ospitato una rappresentazione del Nabucco di Giuseppe Verdi ed è stato sede di alcuni test match della nazionale italiana di Rugby.


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy