Diritti Tv, Miccichè: "Assegnati a Sky e Perform, resta 90° minuto. Si eviti doppio abbonamento"

di Nico D'Agostino
articolo letto 865 volte
Foto

Il Presidente della Lega di Serie A, Gaetano Miccichè, ha così commentato in conferenza stampa l'assegnazione dei diritti televisivi della massima serie italiana alle compagini di Sky e Perform: "A breve ci sarà un comunicato, è stata una giornata importantissima per il calcio italiano. Dopo una lunga trattativa, che per noi è iniziata un anno fa, è arrivata alla definizione della cessione dei diritti televisivi. Sono stati ceduti a Sky e Perform, quest'ultimo è un soggetto internazionale che per la prima volta s'è interessato al calcio italiano con un'offerta significativa. Per Sky è una conferma, si aggiudica la parte principale dei pacchetti e quindi delle gare che verranno trasmesse. E' stato raggiunta un'intesa superiore ai 973 milioni di euro, circa il 20% in più rispetto all'ultima offerta avuta a gennaio. In più siamo riusciti a ottenere una partecipazione rilevante, di circa 100 milioni che vanno ad aggiungersi ai 973 milioni, in base ai risultati variabili che faranno Sky e Perform. In funzione degli abbonati e dei ricavi, la Lega e il calcio parteciperanno al successo del nostro mondo. Calcolando anche i diritti venduti all'estero, il complessivo valore del calcio italiano - tra cessioni odierne e quelle già fatte - supera il miliardo e quattrocentomila euro. Il calcio italiano è stato considerato una delle realtà più importanti a livello nazionale e internazionale, sapete anche della Supercoppa assegnata all'Arabia Saudita. C'è stato grande consenso da parte dell'assemblea, c'è stata unanimità ed è una mia soddisfazione. Fondamentale è che ripartirà '90° minuto', siamo riusciti a ottenere maggiore elasticità dei soggetti aggiudicatari. Avevo chiamato il dg della Rai per comunicarglielo, '90° minuto' per i prossimi tre anni andrà in onda. Embargo per il sabato sera alla Rai? Quello resta. Quanto fatto nelle ultime settimane è di grande rilievo per il calcio italiano, stiamo parlando di tante persone e dunque di occupazione, di PIL, di potenzialità future e dunque di future occupazioni in tutte le parti del nostro Paese. Accordi per evitare il doppio abbonamento? Mi auguro di sì, credo che già ci siano trattative in corso tra Sky e Perform. Mi auguro che si eviti il doppio abbonamento".


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy