Rassegna stampa - Faggiano: "Molti ci propongono giocatori, aspettiamo e valutiamo"

di Nico D'Agostino
articolo letto 835 volte
Foto

La redazione di ParmaLive.com ha interpellato il direttore sportivo Daniele Faggiano, uno dei grandi artefici della rinascita della società crociata. Tanti i temi discussi, a cominciare dalle indagini della Procura riguardo al match tra Spezia e Parma: "Io vado avanti per la mia strada. La giustizia fa il suo corso: hanno ascoltato i ragazzi, ora vedranno il da farsi. Io vado avanti. Viviano è un giocatore che ci interessa, non si tratta solo di soldi, però a noi Viviano piace, potrebbe farci comodo. Senza dimenticare che in rosa abbiamo già Frattali, che è un ottimo portiere. Silvestre? Stiamo ragionando su diverse situazioni. Dobbiamo vedere gli ingaggi, anche perché dobbiamo stare attenti al bilancio. Quagliarella? Non penso che si muova. Anche a me stuzzicherebbe prendere un giocatore che ha fatto 18 gol l'anno scorso, ma non so come poterlo prendere. Murru, Regini e Sala? I giocatori della Sampdoria farebbero comodo a tutti, non solo al Parma. Anche Antonelli e Santon sono nomi di giocatori interessanti. Hetemaj è un ottimo giocatore. Non è che devo fare la squadra tutta domani o per il ritiro. In Serie A devo aspettare, perché gli ingaggi sono diversi e io ho pure della gente da far uscire. Difficile rivedere a Parma alcuni ex crociati come Mauri, Cigarini, Cerri, Giuseppe Rossi ed Edera. In questo caso bisogna capire che fa il Torino: per esempio dal modo di giocare dei granata. Insigne e Ciciretti? Vediamo, bisogna parlarne con la società che ne detiene i cartellini. Stiamo discutendo con tutti, ci vuole un po' di tempo. Sierralta?
 E' un altro giocatore che ci piace. Forse non ha giocato tantissimo da noi, però ci piace. Dipenderà dalle condizioni, bisogna vedere come ce lo danno. Più che fare io i sondaggi, sono gli altri che li fanno con me. E' diverso. Io sto parlando con tutti: agenti, intermediari, società. Però sono solo nomi per adesso. Il budget di mercato, si parla di 10-15 milioni di euro? No, stiamo ragionando. Lo stanno facendo anche gli amministratori.Per le uscite bisognerà usare più la testa che il cuore. Sarà difficile perché il nostro è un gruppo importante con ragazzi di valore. Rinnovo? Vedremo, aspetto. Io sono a scadenza l'anno prossimo. Se non mi chiamano, pazienza: sono tranquillo, del resto mi confronto ogni giorno con la proprietà".


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy