Rassegna stampa - Carra: "Orgogliosi della nostra innocenza e del nostro lavoro"

di Nico D'Agostino
articolo letto 320 volte
Foto

Questo il primo commento di Luca Carra, amministratore delegato del Parma, dopo la sentenza della Corte Federale di Appello: "In questi mesi abbiamo chiesto ai nostri tifosi di fidarsi di noi, di starci vicini. Per questo siamo orgogliosi di aver dimostrato che le urla e le polemiche sui giornali altro non rappresentano che il rumore creato da chi, spesso, ha torto e non ha nulla da perdere. E che soprattutto possono andare fieri, come lo siamo noi, di una società che dalle ceneri è rinata, e che in tre anni ha raggiunto un traguardo che mai nessuno prima era riuscito a conquistare. E che soprattutto nessuno potrà mai macchiare". Raggiunto anche da Tv Parma ha poi aggiunto: "Sapevamo che non si trattava assolutamente di illecito e siamo felici che sia stata fatta giustizia a noi e a Calaiò. Abbiamo sempre tenuto un profilo basso nonostante lo sciacallaggio mediatico di altri soggetti provocatori e siamo stati premiati. Iniziamo oggi a festeggiare la Serie A dopo la vittoria di una partita che valeva cinque punti e speriamo riporti l'entusiasmo anche in chi lo aveva perso un po', ma ringrazio i tifosi che ci sono sempre stati vicini. Calaiò? Mi dispiace per lui che ha sofferto in questi due mesi e che voleva innanzitutto che fosse dimostrato che il Parma non c'entrava niente. Positivo che gli abbiano tolto l'ombra dell'illecito che non meritava per la sua carriera. La Campagna Abbonamenti? Siamo avviati molto bene e speriamo di superare le 10.000 tessere, riaprendola dopo la partita di Coppa Italia contro il Pisa".


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy