D'Aversa: "Vittoria che ci dà ulteriore fiducia. La A? Dobbiamo crederci in campo, non a parole"

di Vito Aulenti
articolo letto 884 volte
Foto

Intervenuto in conferenza stampa, mister Roberto D'Aversa ha così analizzato l'importantissima vittoria ottenuta questa sera sul campo dell'Ascoli: "L'unico rammarico di oggi è quello di aver tenuto il risultato in bilico fino alla fine, però stasera devo davvero fare i complimenti ai ragazzi per aver ottenuto un risultato importante su un campo non semplice. Questa vittoria ci dà ulteriore convinzione nei nostri mezzi. Oltre a curare l'aspetto tecnico, i ragazzi sono stati bravi anche nel metterci carattere: la B, a volte, ti porta a fare delle partite 'ignoranti'. Siamo stati bravi".

Il Parma ha tutte le carte in regola per andare in A senza passare dai playoff.
"Noi dobbiamo pensare partita per partita, con l'umiltà e la compattezza che stiamo dimostrando in questo momento. Dobbiamo essere soddisfatti di questa gara, ma dobbiamo subito pensare al prossimo impegno: incontreremo una squadra difficile come il Carpi".

Però bisogna anche crederci.
"Bisogna dimostrare in campo di crederci. A chiacchiere non si fa niente".

State dimostrando una grande unità d'intenti. E' questa l'arma in più per il finale di stagione?
"Sì. La cosa più importante è che ogni singolo giocatore abbia ben in mente qual è l'obiettivo di squadra. Mi dispiace aver fatto dei cambi obbligati per infortunio, perché avrei voluto fare delle altre sostituzioni: tanti giocatori meriterebbero di giocare. Però di qui alla fine non possiamo permetterci di pensare all'io personale".

Questo successo rivaluta anche il pari col Cittadella.
"Ai ragazzi ho detto che l'unica cosa che possiamo permetterci è recriminare sul risultato e non sulla prestazione. Oggi, come col Cittadella, abbiamo dato tutto. Da qui alla fine, questo pensiero deve essere fisso, poi vedremo in che posizione di classifica saremo".

E' stata una partita maschia.
"Nel campionato di B devi essere bravo a giocare tecnicamente così come a volte devi equilibrare, contro queste squadre che devono ottenere la salvezza, con l’aspetto caratteriale e con la determinazione, perché possono venirti fisicamente forte addosso. Credo che abbiamo fatto entrambe le cose sia sotto l’aspetto tecnico tattico che caratteriale“.


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI