D'Aversa su Pizzarotti: "Legatissimo alla squadra, mi auguro di regalargli una soddisfazione"

di Giuseppe Emanuele Frisone
articolo letto 407 volte
Foto

Nell'ultima parte della conferenza stampa pre-gara, Roberto D'Aversa si è poi soffermato a commentare il "nuovo corso" in casa Parma, con l'elezione a presidente di Pietro Pizzarotti. Le parole del tecnico in proposito: "Piacerebbe a tutti regalare un successo al nuovo presidente, io ho un legame particolare con la proprietà italiana. Pietro Pizzarotti porta addosso questi colori, ci tiene molto ed è legatissimo al club e alla città. Rappresenta questa squadra nel migliore dei modi, e mi auguro di potergli dare una soddisfazione. Sotto quest'aspetto mi ritengo fortunato: lui trasmette questa passione anche ai ragazzi".

Pizzarotti è molto legato a questa squadra:
"C'è stato un cambiamento nella presidenza, ma per quanto riguarda noi Pietro è sempre stato presente. Ha passionalità e secondo me rappresenta al meglio il suo nuovo ruolo".

Contro il Frosinone è arrivato un pareggio:
"Contro il Frosinone volevamo vincere, ma bisogna analizzare le situazioni. Mi riferisco alle occasioni con Rigoni e Gervinho. Poi ci sono gli episodi che fanno svoltare la gara. Non è sempre semplice concretizzare. Ho letto in settimana che non facciamo gol perché non facciamo un gioco propositivo come quello dell'Empoli: noi non siamo catenacciari, abbiamo fatto dieci gol, come lo stesso Empoli. Dobbiamo essere bravi, ma siamo riusciti a non subire gol pur con mezzora in dieci uomini. Bisogna analizzare lungo tutto l'arco del campionato: questi quattordici punti non devono farci sentire appagati. Chiaramente con il Frosinone volevamo vincere, ma pensiamo che questo possa darci la motivazione per battere il Torino".

Prevede un Torino che partirà forte?
"Loro sfruttano bene l'ampiezza del campo, per cui dovremo essere bravi a coprire il campo. Cercheremo di non aspettare il contrasto, preparandoci a una partita molto fisica. Per struttura fisica dobbiamo essere pronti a tenere botta sul contrasto, dobbiamo essere pronti mentalmente a non concedere nulla".


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy