Tra A e B grandi differenze, anche per ciò che concerne le strategie di mercato. Calaiò e una difficile decisione: nuova sfida in B da protagonista o A da comprimario?

di Vito Aulenti
articolo letto 882 volte
Foto

Tra A e B c'è un'enorme differenza a livello tecnico, e questo lo avevamo già detto in più occasioni. Ma soltanto ora ci stiamo rendendo conto di quanto sia complicato il mercato della massima serie rispetto a quello cadetto: se l'anno scorso, infatti, Faggiano ha adottato una strategia "aggressiva", dotando subito D'Aversa di una squadra quasi completamente definita, stavolta il direttore sportivo gialloblu dovrà operare con maggiore calma e oculatezza. Gli ingaggi in A sono molto più pesanti, pertanto bisognerà prestare massima attenzione ad ogni operazione per evitare di fare il passo più lungo della gamba. Le idee sono tante e le ambizioni pure, ma sarà importante ponderare al meglio ogni decisione, anche perché ad agosto potrebbero presentarsi delle occasioni succosissime, con giocatori importanti che potrebbero capire di non essere più al centro del progetto del club di appartenenza, e che, di conseguenza, potrebbero decidere di cambiare area per tornare protagonisti, seppur in piazze con obiettivi meno prestigiosi.

Proprio questo tipo di discorso potrebbe interessare Emanuele Calaiò, che nelle ultime ore avrebbe ricevuto un'importante offerta da parte della Salernitana di Lotito. La tentazione di giocarsi le sue carte in Serie A è forte, anche perché sulle ultime due promozioni del Parma è impressa a caratteri cubitali proprio la sua firma, ma la possibilità di rilanciare un'altra piazza prestigiosa come quella di Salerno alletta non poco l'Arciere, che mentre in Emilia si giocherebbe il posto presumibilmente con un grande attaccante, in granata sarebbe uno dei protagonisti assoluti della squadra. A te la scelta, Manu.


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy